Il Si.Na.Fi. scrive al M.E.F. sull’applicabilità dell’art. 42 bis del D.Lgs. 151/2001 al personale del comparto difesa e sicurezza.

Il Si.Na.Fi. scrive al M.E.F. sull’applicabilità dell’art. 42 bis del D.Lgs. 151/2001 al personale del comparto difesa e sicurezza.

Con lettera del 2 ottobre 2019 il Sindacato Nazionale Finanzieri ha inoltrato una missiva al Ministro dell’Economia e delle Finanze nella quale è stata rappresentata forte preoccupazione in merito all’introduzione di modifiche significative all’istituto di mobilità di cui all’articolo 42 bis del D.Lgs. n. 151/2001 (mobilità volontaria temporanea per il personale con figli di età

Con lettera del 2 ottobre 2019 il Sindacato Nazionale Finanzieri ha inoltrato una missiva al Ministro dell’Economia e delle Finanze nella quale è stata rappresentata forte preoccupazione in merito all’introduzione di modifiche significative all’istituto di mobilità di cui all’articolo 42 bis del D.Lgs. n. 151/2001 (mobilità volontaria temporanea per il personale con figli di età minore di 3 anni), inserite nella bozza di D.Lgs. contenente i correttivi al D.lgs. 95/17, concernente il riordino dei ruoli e delle carriere del personale del comparto difesa e sicurezza.

Nel richiamare la normativa di riferimento, gli impegni assunti dal Governo e la più recente giurisprudenza in materia, è stato poi evidenziato come le modifiche che le Amministrazioni del comparto Difesa e Sicurezza stanno forzatamente tentando d’inserire nell’ordinamento vigente finirebbero per sterilizzare l’applicabilità della norma posta a tutela dei figli minori e del diritto all’esercizio alla genitorialità.

Il Si.Na.Fi. ha quindi chiesto un autorevole intervento da parte del Ministro dell’Economia e delle Finanze affinché venga espunta tale previsione dal testo preliminarmente approvato dal Governo in data 26 ottobre u.s. e che a breve verrà sottoposto all’esame delle Commissioni Parlamentari.

Per il testo della lettera clicca qui.

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos